sabato 8 giugno 2013

Il pilota è il mio papà



Un uomo osservava un bambino da solo 
nella sala d'aspetto dell'aeroporto.
All'imbarco il bambino fu fatto passare per primo.
Salito sull'aereo l'uomo trovò il bambino 
seduto nel posto accanto alla sua poltrona.
Il bambino passava il tempo colorando un libro.
Non dimostrava alcuna preoccupazione 
e quando l'aereo si stava preparando per il decollo 
stava seduto tranquillamente.
Durante il volo, l'aereo incontrò 
una tempesta molto forte, 
che lo fece ballare come una foglia al vento.
Le turbolenze e i bruschi vuoti d'aria 
spaventarono alcuni passeggeri,
ma il bambino sopportava tutto 
con grande naturalezza.




Una passeggera, seduta dall'altro lato del corridoio,
era molto preoccupata per la situazione 
e domandò al bambino:
"Non hai paura?" 
"No signora, non ho paura", 
rispose sollevando rapidamente gli occhi 
dal suo libro da colorare:

"Il pilota è mio papà!" 







Nessun commento:

Posta un commento